Sono 1000

E Sono 1000!

Con questo post vogliamo festeggiare un piccolo traguardo, ma una grande soddisfazione per noi. 

Siamo partiti ad aprile con un esperimento: una collaborazione tra due realtà, Koinoneo e AGR

Due soggetti diversi per natura, obiettivi e, come dicono quelli che parlano bene, target. 

Avevamo l’idea che si potesse collaborare su un terreno comune o meglio, su una convinzione condivisa: non è vero che le persone non leggono! 

Sono tutti convinti che il mondo vada verso il multimediale, il veloce, l’effimero. Che le persone amino solo vedere video, meglio se brevi, guardare immagini, meglio di fisici piacenti, cercare leggerezza e non andare oltre le 200 battute di un post. 

Noi invece scriviamo, approfondiamo, cerchiamo i dettagli e le sfumature. 

E quindi? 

Oggi festeggiamo il fatto che i nostri articoli superano stabilmente le 1.000 letture

Complessivamente i nostri Carteggi di Psicologia che sono usciti su AGR hanno raggiunto più di 20.000 letture. 

Volevamo ringraziare AGR per averci creduto e, permetteteci un po’ di piaggeria, VOI LETTORI PER AVER DIMOSTRATO CHE NON CI SBAGLIAVAMO: c’è ancora un gruppo nutrito di persone che non si ferma in superficie, vuole riflettere e analizzare.  

Questi gli articoli che, da quando siamo partiti, hanno riscosso il maggior successo, i primi cinque li riproponiamo per chi li avesse persi: 

Soul. Riflessioni sui messaggi dei cartoni animati. 

Uno sguardo all’abuso di sostanze

Quante persone possiamo amare? 

A volte siamo solo str*nzi senza diagnosi 

Il sintomo che comunica. I disturbi del comportamento alimentare. 

Se vi piace questa collaborazione, condividete questa nostra convinzione o semplicemente avete piacere di continuare a leggere articoli simili, potete: 

– iscrivervi al nostro canale Telegram

– seguirci sulla nostra pagina Facebook o su quella di Linkedin 

– commentare e iscrivervi al nostro blog

Chiaramente, visto che amiamo anche la complessità e il dibattitto, potete farlo anche se siete in disaccordo. 

Stay Tuned 

Andrea, Miriam, Nicolina e Roberto 

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.